Un cane randagio di taglia media sarebbe stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel territorio di Campobello di Mazara. Un gruppo di animalisti denuncia: “DAL VELENO SONO PASSATI AI FUCILI PER ELIMINARE QUESTI INNOCUI E INDIFESI ANIMALI”

Il triste ritrovamento nella frazione di Torretta Granitola. L’immagine è agghiacciante: un randagio crivellato di colpi di fucile caricato a pallini.

“A fare la tragica scoperta un cittadino che ha subito informato il Comando della Polizia Municipale – scrivono i volontari – Giunti sul posto, gli agenti con l’ausilio di un veterinario dell’Asp, hanno accertato la triste fine del randagio.

La carcassa dell’animale, crivellata di pallini di piombo, è stata trovata a ridosso di abitazioni estive al momento disabitate. La morte del meticcio maschio risalirebbe alla giornata di giovedì. Con il ritrovamento di oggi, riprende e continua l’aberrante attività di ignoti che dal veleno, sono passati ai fucili per eliminare questi innocui ed indifesi animali.”

fonte. CampobelloNews.it