aggressioneGli attivisti dell’assemblea cittadina del meetup del Movimento 5 Stelle di Campobello di Mazara, esprimono solidarietà all’artigiano Giuseppe Bonsignore, per l’aggressione subita da un gruppo di extracomunitari in preda ai fiumi dell’alcool e conclusasi fortunosamente senza danni fisici ma con grande paura per la vittima.

Il meetup non può che considerare increscioso, deprecabile, preoccupante e pauroso il fatto accaduto al nostro compaesano e ritiene moralmente indecente e scandaloso dover continuare ad assistere, silenziosamente, alla speculazione che certi “imprenditori” locali continuano a perpetrare con queste finte strutture di aiuto ai cittadini extracomunitari che, non essendo impiegati in lavori, continuano a bivaccare e gironzolare per le strade cittadine, consumando magari qualche reato.

L’assemblea, consapevole del ruolo che svolgono gli immigrati, reputa indispensabile l’integrazione tra i popoli, ma tali fatti, per fortuna posti in essere da una sparuta minoranza di extracomunitari, non fanno altro che allontanarla sempre più.

Gli attivisti ritengono che non sia più possibile utilizzare la logica dell’accogliere tutti indistintamente (la nostra situazione economica cittadina non lo consente più), ma che sia doveroso procedere ad una gestione del flusso dei migranti aumentando i controlli da parte delle forze dell’ordine e facendo collaborare le associazioni del territorio (quelle degli agricoltori, la Caritas ecc) con le Istituzioni.

Nei prossimi giorni gli attivisti del Movimento 5 Stelle porteranno avanti l’ennesima raccolta firme, per chiedere al Prefetto di aumentare le unità di forze dell’ordine in città al fine di garantire maggiore sicurezza alla popolazione.

Comunicato Stampa – Ativisti del Meetup del M5S