È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso pubblico per esami per l’assunzione di 250 funzionari di servizio sociale indetto dal Ministero della Giustizia.

Queste nuove assunzioni, autorizzate dalla legge di bilancio del dicembre scorso, permetteranno di coprire quasi completamente l’attuale pianta organica che prevede 1220 funzionari di servizio sociale a fronte di una presenza di 931 funzionari attualmente in servizio.

La figura del funzionario di servizio sociale è fondamentale per il funzionamento dell’esecuzione penale esterna, ovvero quell’insieme di pene, alternative al carcere, che consentono a chi ha sbagliato di restituire, in modo dignitoso, qualcosa alla società nel suo insieme.

“Attraverso queste assunzioni – ha commentato il ministro della Giustizia Andrea Orlando – potenziamo sempre di più lo strumento dell’esecuzione penale esterna, permettendo una deflazione della detenzione carceraria, senza sottrarre, contrariamente a quello che si dice in questi giorni, sicurezza ai cittadini”.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta ed inviata esclusivamente con modalità telematiche.

Qualora, negli ultimi tre giorni lavorativi di presentazione delle domande di partecipazione, venisse comunicata l’indisponibilità del sistema informatico, i candidati potranno inviare la domanda, come da fac-simile allegato al presente bando ( Allegato 1):

– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al Ministero della Giustizia – Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità – Direzione generale del personale, delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile – Via Damiano Chiesa n. 24, – 00136 – Roma;
– a mezzo posta elettronica all’indirizzo email: dgmc@giustizia.it oppure dgmc@giustiziacert.it.

Le domande dovranno essere presentate dal 10 febbraio 2018 al 12 marzo 2018.