E’ stato pubblicato un nuovo bando per l’assegnazione di 2 locali siti al piano terra di Palazzo Pignatelli, in considerazione del fatto che, per alcuni aggiudicatari, a causa di inadempienze contrattuali, si è proceduto alla revoca del contratto di locazione dei locali in oggetto.

L’Amministrazione, forte del buon esito delle precedenti assegnazioni, intende riattivare le procedure per l’assegnazione dei locali, pertanto, con il presente bando si intende procedere all’assegnazione, a soggetti privati, dei locali contraddistinti dai n. 2 e 7. La locazione avrà la durata di 9 anni, rinnovabili secondo le modalità e le forme di legge. Nel bando si legge che gli immobili saranno concessi nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, tutte le spese relative e conseguenti al contratto di locazione saranno a carico del locatario.

Il locatario si obbliga ad effettuare sull’immobile da assegnare tutte le opere che si rendono necessarie per adibirlo all’attività da esercitare nello stesso (compresi tutti i necessari interventi sull’immobile o su parti di esso mirati all’ottenimento di licenze, permessi e quant’altro necessario). Il canone per la locazione del locale in oggetto è quantificato nella misura di € 100,00 annui a metro quadro. Durante il periodo di locazione l’immobile deve sempre essere mantenuto in condizioni di piena efficienza e decoro. Gli elaborati utili alla formalizzazione dell’offerta sono consultabili presso il Settore Programmazione Finanziaria e Gestione delle Risorse del Comune di Castelvetrano – Servizio Gestione del Patrimonio – Piazza Umberto 1°, n. 5 – nelle ore di apertura al pubblico. L’offerta e tutti i documenti di seguito elencati dovranno essere indirizzati al Comune di Castelvetrano – Settore Programmazione Finanziaria e Gestione delle Risorse – Servizio Gestione del Patrimonio e pervenire, a pena di esclusione, all’Ufficio Protocollo del Comune, Piazza Umberto I, n. 5 in plico sigillato e firmato nei lembi di chiusura, entro il 6.05.2011.

Nel recente passato l’Amministrazione Comunale che aveva in animo di favorire la rivitalizzazione del centro storico ,che è stato completamente riqualificato e chiuso al traffico automobilistico, aveva assegnato i primi locali che hanno visto la nascita di un enoteca-libreria, un negozio di antiquariato, una paninoteca, un atelier di ceramiche, una pizzeria ed un negozio di souvenir. Appurato ,quindi, che alcune ditte hanno rinunciato all’assegnazione dei locali l’Amministrazione ha deciso di riaprire i termini per l’assegnazione dei 2 locali rimanenti come precisa il Sindaco: “L’intendimento di questa Amministrazione è stato sempre rivolto ad assegnare tutti i locali prospicienti il sistema delle piazze, convinti come siamo che l’apertura di dette attività sia una delle forme migliori per ravvivare e rendere il centro storico punto di incontro e socializzazione- conclude Pompeo- auspichiamo che col nuovo bando si possa completare l’assegnazione e con la nascita di tante nuove attività si possa dare nuovo impulso al centro storico.”