Mario Monti teme il crac finanziario della Regione Siciliana e per questo ha scritto al presidnete Raffaele Lombardo perche’ confermi le dimissioni e apra la strada alla successione.

Il premier “facendosi interprete delle gravi preoccupazioni riguardo alla possibilita’ che la Sicilia possa andare in default a causa del proprio bilancio, ha scritto una lettera” a Lombardo, “per avere conferma dell’intenzione, dichiarata pubblicamente, di dimettersi il 31 luglio.

Infatti, le soluzioni che potrebbero essere prospettate per un’azione da parte dell’esecutivo non possono non tener conto della situazione di governo a livello regionale ma anzi devono essere commisurate ad essa, in modo da poter utilizzare gli strumenti piu efficaci e adeguati“.

(AGI)