furto chiesa salemi

Nel pomeriggio del 13 dicembre 2012 all’interno della Chiesa di Salemi, intitolata a Maria SS. Della Confusione nella Trasfigurazione, veniva rubato dal confessionale una statuetta di gesso raffigurante il bambino Gesù deposto nella mangiatoia.

I frati del convento annesso, costernati per un gesto così singolare, si sono rivolti ai Carabinieri della Stazione di Salemi nella mattinata di ieri.

Immediatamente i militari dell’Arma acquisivano i filmati di un impianto di videosorveglianza e dalle immagini potevano constatare che una donna si era introdotta in chiesa e con fare sospetto si era avvicinata alla statua, l’aveva afferrata e si era poi precipitata fuori dal luogo sacro.

I Carabinieri, riconosciuta la signora, P.P. salemitana 55enne, si recavano presso la sua casa per effettuare una perquisizione domiciliare: in casa era presente il marito che alla richiesta dei Carabinieri di consegnare la statuetta, la prendeva da una stanza e la restituiva ai militari. La donna, successivamente chiamata in caserma, non dava giustificazioni del proprio gesto.

La statuetta veniva restituita ai frati. P.P. dovrà rispondere di fronte alla Autorità Giudiziaria di furto aggravato e danneggiamento, in quanto nel corso della precipitosa fuga dalla chiesa le era caduta a terra la statuetta danneggiandosi.

L’attività di controllo del territorio posta in essere dai Carabinieri di Salemi, costante e continua, nel periodo delle festività natalizie si concentrerà nei pressi degli edifici di culto al fine di evitare che si ripetano simili spiacevoli eventi, che hanno più volte colpito negli ultimi anni proprio al chiesa di Maria SS. Della Confusione.

fonte. comunicato stampa Carabinieri