Area 14 Castelvetrano Selinunte
Piazza di Ermes Castelvetrano

Articoli pubblicati da Egidio Morici

 
0commenti17 set 2012  |    |  leggi tutto   

Mi è capitato più volte di ricevere e-mail di persone convinte che io faccia parte della redazione di castelvetranoselinunte.it. Si va da singolari richieste di divulgazione di post, fino alle lamentele su commenti non pubblicati.

Credo sia opportuno ricordare che non sono legato al portale da nessun contratto e che i miei modesti articoletti, da anni, vengono pubblicati sul sito per una sorta di consuetudine iniziata per caso.

 
0commenti7 set 2012  |    |  leggi tutto   

Un barcone con un numero imprecisato di migranti è naufragato a circa 12 miglia al largo di Lampedusa.

Nella zona stanno operando diverse unità della Guardia costiera e della Guardia di finanza, tre navi militari della Nato e mezzi aerei.

Sembra che gli immigrati siano stati in realtà abbandonati nei pressi dell’isolotto di Lampione dagli scafisti, che sono poi rientrati velocemente verso le coste tunisine.

 
34commenti2 set 2012  |    |  leggi tutto   

Minchia sembra agosto… non c’è neanche vento… n’avissimu spirugghiatu!”.

Siamo al 31 ottobre 2008 e a Triscina di Selinunte sono le due di notte. Dentro una Renault Scenic ci sono tre persone che aspettano che piova. Perché è con la pioggia che dovranno dare fuoco alla casa al mare di Pasquale Calamia, consigliere comunale del Pd di Castelvetrano “reo” di aver auspicato pubblicamente la cattura del super boss Matteo Messina Denaro.

 
0commenti29 ago 2012  |    |  leggi tutto   

In Sicilia anche i porti possono essere abusivi.

Se una casa costruita sulla spiaggia può essere frutto di un illecito da parte di un privato, nel caso del porticciolo turistico di Marinella di Selinunte le responsabilità sbiadiscono e si confondono sullo sfondo dei vari governi locali che si sono succeduti nel corso degli anni, tra barriere frangiflutti che diventano moli di attracco e strettissimi corridoi di cemento che diventano banchine.

 
3commenti21 ago 2012  |    |  leggi tutto   

A Marinella di Selinunte, tra il porticciolo e la riserva (dis)orientata del fiume Belice c’è il depuratore. È lì dal 1979. E da molto tempo la gente si chiede: funziona?

Giuseppe Taddeo, ingegnere capo del Comune di Castelvetrano, città da cui dipende la frazione balneare, non ha dubbi e assicura che “il depuratore fa il suo dovere e viene periodicamente controllato”. In effetti, i controlli ci sono. Li fa l’Arpa…

 
2commenti11 ago 2012  |    |  leggi tutto   

A Castelvetrano, nel centro della borgata di Marinella di Selinunte, si è assistito al “Festival della legalità”: cinque giorni di incontri, dibattiti e spettacoli dal 18 al 22 luglio.
Un tour per ricordare Paolo Borsellino? Una maratona di eventi per sostenere i magistrati che cercano la verità?

Il senso principale attribuito dai promotori dell’iniziativa (la Provincia di Trapani e il Comune di Castelvetrano) sembra sia stato ancora più “originale”: la promozione del territorio

 
48commenti6 lug 2012  |    |  leggi tutto   

Matteo Messina Denaro e Giuseppe Grigoli sono stati condannati, in appello, rispettivamente a 20 e 12 anni di carcere. Già dal dicembre del 2007 le sue proprietà sono affidate all’amministratore giudiziario, Nicola Ribolla.

Adesso, il compito è arduo: conservare i posti di lavoro. Solo la sopravvivenza delle aziende può dimostrare con i fatti che la legalità paga ma dal 2008 ad oggi le aziende dove lavorano più di 500 dipendenti (compreso l’indotto), non vanno affatto bene.

 
4commenti5 lug 2012  |    |  leggi tutto   

Quando decine di grossi camion, a ridosso degli anni ’90, riempivano ogni giorno le cave di rifiuti, la zona del quartiere Belvedere di Castelvetrano aveva un proprietario: Giuseppe Di Stefano.

Quel Di Stefano meglio conosciuto, nella Valle del Belice, come il ricchissimo Barone di Sciacca; quel Di Stefano condannato dalla mafia al confino in una stanza dell’hotel delle Palme, interpretato da Vittorio Gassman nel film “Dimenticare Palermo”.

 
5commenti28 giu 2012  |    |  leggi tutto   

Dopo il video, le firme del “Comitato di quartiere Belvedere” e le tante richieste d’intervento, il Comune, il 25 giugno scorso, ha fatto un sopralluogo nella “Gomorra nascosta” (oggi un po’ meno nascosta) del quartiere Belvedere di Castelvetrano.

L’amministrazione comunale ha coinvolto anche il dottor Filippo Giglio, direttore dell’area tecnica del laboratorio Cada, acronimo di Chimica applicata depurazione acque

 
10commenti16 giu 2012  |    |  leggi tutto   

No, non è uno strano fenomeno naturale, non le ha portate il vento. Sono state scaricate dai camion. L’area è stata sequestrata dalla Forestale.

Si tratta di parte del materiale (alghe ed altri rifiuti) estratto dal porticciolo durante l’ultima bonifica. Il rifiuto speciale avrebbe dovuto essere trasportato in una discarica autorizzata, invece è finito in una campagna lungo la via Cavallaro, proprio di fianco una nota discoteca all’aperto.

 
21commenti14 giu 2012  |    |  leggi tutto   

(di Egidio Morici) A Castelvetrano, in contrada Canalotto, è stato trovato un cane impiccato ad un albero d’ulivo. Sono intervenuti sul posto la Polizia Municipale, il veterinario dell’Asp e gli animalisti dell’ass. Laica, che cogestisce il canile della città.

Si tratta di un animale maschio, di grossa stazza, che presenta una ferita da taglio all’addome e segni di scuoiamento

 
30commenti12 giu 2012  |    |  leggi tutto   

La zona del quartiere Belvedere di Castelvetrano è disseminata di cave.

Da queste cave, prima degli anni ’90, si estraevano i conci usati nell’edilizia. In seguito sono state riempite di sfabbricidi, batterie d’auto, eternit ed altro materiale inquinante. Alcuni rifiuti sono ricoperti di calce. Probabilmente, chi si occupava degli interramenti illegali era già allora consapevole della loro pericolosità…

Pagina 5 di 2212345678910