Mi è capitato più volte di ricevere e-mail di persone convinte che io faccia parte della redazione di castelvetranoselinunte.it. Si va da singolari richieste di divulgazione di post, fino alle lamentele su commenti non pubblicati.

Credo sia opportuno ricordare che non sono legato al portale da nessun contratto e che i miei modesti articoletti, da anni, vengono pubblicati sul sito per una sorta di consuetudine iniziata per caso.

Nel gennaio del 2008, mi aveva chiamato al cellulare Flavio Leone, amministratore del sito, chiedendomi se avesse potuto inserire nella home un mio commento lasciato su un post del suo portale.

Si trattava di un testo che avevo già pubblicato sul mio blog 500firme.it.
E dato che per me non ci fu nessun problema, si istaurò una consuetudine secondo cui ogni post pubblicato sul mio blog diventava una mail per Flavio Leone, nel caso potesse interessargli per il suo portale.

Personalmente, non ho quindi alcun contratto che mi lega a castelvetranoselinunte.it, nessuna esclusiva e nessuna forma di collaborazione.

Negli anni, ho avuto modo di apprezzare il sito come garanzia di pluralità di contributi, con autori diversissimi tra loro e tutto ciò che ho scritto sul mio blog è sempre stato pubblicato, tranne pochissime eccezioni. Ma, giustamente, è la direzione del portale a decidere cosa pubblicare e cosa no, senza essere tenuta a giustificare le proprie scelte, anche se si tratta di un sito non giornalistico.

Credo, da alcuni post firmati “La redazione”, che Flavio Leone non sia solo in queste scelte e capisco che le decisioni collegiali non possono certo sottostare a vecchie consuetudini di natura personale.

E’ probabile quindi che alcuni miei post, un po’ troppo aspri (spero mai offensivi), possano non trovare spazio sul portale. Questo non vuol dire che si debba pensare per forza a censure fasciste o a diktat antidemocratici. E’ pur sempre un sito privato e chi lo gestisce ha il diritto di fare quello che gli pare.
Come sempre, i miei modesti contributi continueranno ad essere pubblicati nel mio blog. Chiunque li reputi adatti all’interesse dei suoi lettori, citandone la fonte, potrà inserirli nel proprio sito senza alcuna autorizzazione.
Ovviamente, consapevole della sua ormai grande diffusione, mi auguro che castelvetranoselinunte.it non perda mai quella pluralità che fino ad oggi lo ha contraddistinto, a prescindere da qualsiasi rapporto di natura economica o da qualsiasi simpatia politica.
Egidio Morici
www.500firme.it