arresti licata

Sono stati arrestati dai carabinieri il sindaco di Licata Angelo Graci, l’assessore ai servizi sociali Tiziana Zirafi, il vicepresidente del Consiglio Comunale Nicolò Riccobene, e l’impresario di spettacoli Carmelo Napolitano.

I tre amministratori avrebbero ricevuto 6.000 euro dall’impresario per stipulare con lui l’appalto per uno spettacolo realizzato per la festa del Patrono di Licata. La delibera fu adottata per 31.500, una somma superiore rispetto a quella offerta da altre agenzie.

Nei confronti dei quattro indagati il Gip di Agrigento, Lisa Gatto, ha emesso un ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari, ipotizzando il reato di corruzione aggravata in concorso per atto contrario ai doveri d’ufficio.

(ANSA)