Arresto in flagranza per furto, eseguito nei confronti di Vincenzo Randazzo, nato a Castelvetrano, 43 anni, con precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, contro la persona ed in materia di sostanze stupefacenti.

Il 22 ottobre scorso, su disposizione della locale Sala Operativa l’equipaggio della volante si recava presso il suddetto reparto, sito all’interno dell’ospedale di Castelvetrano, in quanto era stata segnalata la presenza di una persona sospetta.

Gli operatori, intervenuti sul posto verificavano un certo trambusto nonché la presenza del Randazzo, conosciuto dagli agenti per i numerosi precedenti penali e di polizia presenti a suo carico, nonché denunciato in stato di libertà in data 15.10.2011 per tentato furto in abitazione.


Per tali fatti RANDAZZO Vincenzo veniva tratto in arresto ed accompagnato presso gli Uffici del Commissariato. Celebrata l’udienza, il Tribunale di Marsala ha convalidato l’arresto ed applicato nei confronti dello stesso la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Ieri sera, sempre gli agenti del Commissariato di P.S. di Castelvetrano hanno arrestato Randazzo per i reati di evasione, tentata rapina e rapina aggravata.

In particolare, Randazzo Vincenzo, verso le ore 17,00 di ieri allontanatosi dalla sua abitazione di Castelvetrano, ove era sottoposto in regime di arresti domiciliari, dapprima tentava rapina presso il gestore del distributore carburanti “IP” della via Sapegno. Non riuscendo nel tentativo andava presso il distributore “ESSO” della via Campobello, impossessandosi con violenza della somma di 420 euro.

Il Randazzo, quindi si allontanava a bordo della sua autovettura facendo perdere le proprie tracce.

Gli Agenti del Commissariato ricostruiti i fatti hanno bloccato lo stesso proprio nei pressi del Commissariato di P.S. di Castelvetrano dichiarandolo in arresto per i reati di evasione dagli arresti domiciliari, tentata rapina e rapina in pregiudizio dei suddetti gestori di distributori carburanti.

fonte. Commissario Polizia Castelvetrano