L’amministrazione comunale approva gli elaborati del “Catasto incendi con le aree percorse dal fuoco nel territorio comunale“. Il dato è aggiornato all’anno 2013″. La delibera approvata in questi giorni, richiama la legge quadro in materia di incendi boschivi, che dispone in merito alla conservazione e alla difesa dagli incendi del patrimonio boschivo quale bene insostituibile per la qualità della vita, ed assegna agli enti competenti compiti di previsione, prevenzione e lotta contro gli incendi.

Vista la normativa vigente il comune di Castelvetrano, con questo provvedimento chiarisce alcuni aspetti importanti.

incendio castelvetrano

Nelle zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all’incendio per almeno quindici anni. E’ comunque consentita la costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia per lo pubblica incolumità e dell’ambiente.

In tutti gli atti di compravendita di aree e immobili situati nelle predette zone, stipulati entro quindici anni degli eventi. Tali disposizioni,devono essere espressamente richiamati come vincolo, pena la nullità dell ‘atto. E’ inoltre vietata per dieci anni, sui predetti soprassuoli, la realizzazione di edifìci nonché di strutture e infrastrutture fìnalizzate ad insediamenti civili ed attività produttive, fatti salvi i casi in cui per detta realizzazione sia stata già rilasciata, in data precedente l’incendio e sulla base degli strumenti urbanistici vigenti a tale data, lo relativa autorizzazione o concessione. Un altro importante atto contro i piromani facili.

di Filippo Siragusa