La Regione segna la strada a un ulteriore passo verso l’obiettivo dello snellimento dell’apparato burocratico-amministrativo siciliano. Oggi la giunta guidata da Raffaele Lombardo ha approvato il ddl che sopprime le province dell’isola.

Il provvedimento è stato annunciato questo pomeriggio a Palazzo d’Orleans, nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte anche gli assessori regionali alle Autonomie locali, Caterina Chinnici e all’Istruzione, Mario Centorrino.

La proposta di legge prevede il passaggio dagli attuali enti territoriali a un sistema di liberi consorzi composti dai comuni, in linea con quanto previsto dall’articolo 15 dello Statuto regionale.

continua su BlogSicilia.it