Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla messa in scena Giovedì 22 Dicembre alle ore 17.00 presso il teatro Selinus di un libero riadattamento della “Piccola fiammiferaia” di Hans Christian Andersen.

E’ Natale e, come da tradizione dell’Istituto, si intende augurare l’Avvento con uno spettacolo che vuole esprimere amore per il prossimo, solidarietà, fratellanza con tutti e specialmente con i più bisognosi.

La scelta di questo racconto non è nata a caso, ma per la sua semplicità , essenzialità e ricchezza di contenuti e sentimenti è un lavoro che fa riflettere sul vero significato del Natale, infatti il testo è stato riadattato in rapporto alle aspettative e speranze e non si avvale della parola ma al posto suo, parlano i gesti, gli sguardi, il copro, la musica, il mimo, tutti linguaggi questi che forse più della parola consentono una comunicazione più sentita, vera, precisa e avvolgente.

Hanno partecipato al laboratorio di drammatizzazione gli alunni delle quinte classi della Scuola Primaria dei plessi G. Verga e G. Lombardo Radice, insieme ad alunni della Scuola Secondaria di I grado del plesso V. Pappalardo, con un progetto di continuità intesa come valore aggiunto dell’offerta scolastica e come strumento di un processo costante che non conosce fratture, ma che anzi, attraverso varie attività aiuta gli alunni con modalità diverse a raggiungere quegli scopi educativi che consentiranno loro un domani di essere autentici cittadini liberi e capaci di interagire nel sociale.