“Questo è il nostro compito nei confronti del bambino: gettare un raggio di sole e proseguire il nostro cammino.” Con queste parole la grande Maria Montessori istruiva le maestre al percorso didattico-pedagogico della formazione del bambino…..

Un raggio di sole, l’apertura di una nuova pagina di libro sono degli incipit che inducono il bambino a riflettere, a confrontarsi con se e con gli altri all’interno di un mondo dove spesso le cose vengono raccontate e disegnate dagli adulti in maniera non così vera…..

Un bambino riesce a togliere tutti i veli dell’ipocrisia, della menzogna, della paura riuscendo a cogliere i colori, la gioia, persino il buffo… insomma il vero.

Con questo spirito, il 6 dicembre scorso, le insegnanti delle classi seconde delle sezioni A-B-C del plesso Capuana, afferenti all’Istituto comprensivo Capuana-Pardo, hanno accompagnato i loro piccoli alunni a scoprire il centro diurno di Castelvetrano.

Raccontano le insegnanti “Ci è sembrato bello ed importante inaugurare le feste di Natale con un gesto di solidarietà. Educare i bambini all’apertura verso l’altro e al rispetto che deve passare da un essere umano all’altro, è fondamentale.”

I piccoli ospiti sono stati accolti con gioia all’interno della struttura che è stata loro mostrata insieme al bellissimo presepe che è stato realizzato. I bambini, a loro volta, hanno regalato un piccolo saggio canoro in tema natalizio che ha creato una irripetibile atmosfera di commozione……
La Dirigente dell’Istituto, prof. Anna Vania Stallone compiaciuta afferma:” tra tanti giochi e doni che questi piccoli bimbi riceveranno sotto l’albero, quale posto di preferenza avrà questa giornata? Per adesso poco importa.. il raggio di sole è stato gettato e noi continueremo il nostro cammino.”

Addetto stampa Istituto Capuana-Pardo prof. Arianna Maniscalco