XV^ Concorso di Flambage “Un dolce per Giusy Stassi” e I^ concorso interno di pasticceria “Un dolce per un angelo Floriana D’Alessandro”.

Questa sarà l’occasione per ciascuno di noi di sentire ancora vicine, nel ricordo, Giusy Stassi e Floriana D’Alessandro, due alunne che hanno frequentato la nostra scuola con entusiasmo e gioia di condividere.

Il concorso vuole essere uno stimolo per gli allievi degli istituti professionali per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, affinché, attraverso il confronto nella preparazione di elaborati di pasticceria sperimentino il sano spirito della gara, il senso di appartenenza al territorio ed i valori che esso porta con sé.

Si vuole, inoltre, contribuire alla riflessione sul ruolo della Cultura e dei Saperi nella costruzione di efficaci competenze civiche, culturali e di cittadinanza per rappresentare e comunicare il valore di una cultura aperta e flessibile, inestricabile “melange” di tutta la ricchezza del mondo.

Il 5 aprile 2017 presso i Laboratori del nostro Istituto “i ricordi” ci aiuteranno a vivere attraverso le preparazioni che presenteranno gli studenti tra dolci ed elaborati di cucina, di sala (dessert), ricordi che come immagini del passato si archivieranno nella memoria legate, contemporaneamente, a un certo carico emotivo. E come dice un aforisma ““L’uomo ha soltanto questo d’immortale: il ricordo che porta e il ricordo che lascia” noi non dimenticheremo tutti quegli incontri speciali, le loro storie, le loro parole, il loro aver capito cosa conta davvero nella vita e che i problemi vanno affrontati con coraggio, con speranza, con le persone care.

Da loro abbiamo imparato e, cercheremo di farne tesoro, che le tante occupazioni, i diversi impegni, la routine, il quotidiano non devono distoglierci dai rapporti importanti, dal “tu per tu”, dalla necessità di ascoltare per crescere. Durante il concorso gli alunni avranno anche l’occasione di riflettere su grandi temi come quelli: della solidarietà, della donazione degli organi e del grande valore della vita.

Una voce, un profumo, un suono, un momento segnato dalla tristezza o dall’allegria sono RICORDI che ci determinano e ci costituiscono, essi sono le nostre radici e delineano ciò che siamo: esseri che SPERIMENTANO, CRESCONO, MATURANO E APPRENDONO.