Dal 2007 su questo blog vi raccontiamo delle persone di Castelvetrano che si sono distinte nel monto dell’arte e della professione. Oggi vi raccontiamo del pittore Castelvetranese Francesco Titone che alla veneranda età di 78 anni riesce ancora a stupire con i suoi pennelli. Il racconto è impreziosito dalle foto di Baldassare Genova.

Le opere di Francesco Titone, nascono da necessità e slancio interiore ed esprimono con coraggio il travaglio umano, spirituale e sociale, in continua tensione verso la piena libertà, superando le contingenze del tempo e della realtà.

Oltre che un colorista straordinario, Titone è considerato un pittore di luce: la luce dei colori si manifesta attraverso una pittura esplosiva, una luce che tracima dalle forme del colore stesso e dal disegno, rivelando all’osservatore la forza dirompente e la gioia della vita.

Il colore e la luce, in tal senso, si caricano spesso anche di significati simbolici e i soggetti rappresentanti, siano essi paesaggi, figure o trasfigurazioni, in chiave talvolta espressionista, talvolta surrealista o cubista, sono solo un pretesto, un veicolo per il colore che vibra e brilla di luce propria. Il pittore, lontano da ogni accademismo, non fa altro che trarre fuori (as-trarre=trarre da) questa luce dal reale ed esprimerla attraverso il filtro della propria visione e la propria arte, modellando il colore con estremo pathos ma anche con consapevole maestria.

Francesco Titone nasce a Castelvetrano, l’11 ottobre 1938. Dal 1962 al 1965 partecipa al corso di istruzione artistica presso il castello sforzesco di Milano e dopo qualche anno inizia la sua partecipazione a mostre di grande importanza aggiudicandosi:
-1° Premio Internazionale Arcobaleno d’Oro, alla V Biennale Europea del Tigullio. Liguria 1985
-1° Premio Circolo Culturale Luigi Pirandello e Gennaro Pardo, a Castelvetrano nel 1988.
-1° Premio al concorso Pasqua arte e cultura città di Palermo, nel 2003.

Ha esposto:
Mostra personale a Marsala, nel 1987 e nel 1996
Mostra personale a Krumpendorf, in Austria, nel 1991
Mostra personale presso la Galleria d’arte “La telaccia”, Torino, 1992
Mostra personale a Portschach in Austria, nel 1993
Mostra personale presso il Palazzo delle Aquile, Palermo, 1999

Ha inoltre partecipato alla fiera internazionale del Libro presso il Lingotto di Torino nel 2007.
Ha realizzato opere importanti presso la Scuola Media di Santa Ninfa nel 1986.

Il pannello decorativo “Sicilia domani” presso la scuola media di Strasatti, Marsala.
Pannello decorativo presso la Scuola Media “G. Mazzini” di Marsala.
Murales “La vendemmia” presso il cortile Muranina di Castelvetrano.