Si svolgeranno il 23 Febbraio, presso i locali del II Circolo Didattico “Ruggero Settimo”, le Finali di Area dei Giochi Matematici del Mediterraneo organizzati dall’ AIPM (Associazione Italiana per la Promozione della Matematica ) in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo.

Questa del 2018 è l’ottava edizione della competizione nazionale riservata agli allievi della Scuola Primaria (classi terze, quarte e quinte), della Scuola Secondaria di I grado e della Scuola Secondaria di II grado (classi del biennio): 631 sono le Istituzioni Scolastiche partecipanti, provenienti da tutte le regioni d’Italia, per oltre 200.000 alunni iscritti!

Chiunque si sia trovato ad insegnare matematica, in qualunque ordine di scuola ,sa quanto i giochi siano un veicolo importante per aiutare a incanalare l’attenzione e la motivazione degli studenti nelle questioni matematiche; “giocando” si impara a “risolvere problemi”, cioè a fare proprio quello che la matematica prevede. Alcuni ragazzi hanno bisogno di sfide per dare il meglio di sé, occasioni in cui mettersi alla prova e misurare le proprie attitudini e capacità.

I Giochi Matematici del Mediterraneo vogliono essere tutto questo: gioco, gara, momento di confronto e di crescita.

La competizione si svolge su più fasi consecutive: alle Qualificazioni d’Istituto segue la Finale d’Istituto, per poi accedere alla Finale di Area Territoriale e quindi alla Finale Nazionale che si svolgerà a Palermo il 21 Aprile 2018.

Saranno dunque gli alunni migliori delle Scuole Primarie e Secondarie di I grado afferenti all’Area Territoriale Trapani Sud ed Agrigento a sfidarsi , proprio qui a Castelvetrano, il 23 febbraio, nella Finale di Area per decretare i vincitori per categoria che saranno premiati in una cerimonia ufficiale il 15 marzo 2018 e poi proseguiranno la loro corsa per la finale nazionale.

Il II Circolo Didattico “Ruggero Settimo”, per il secondo anno consecutivo, è stato individuato quale Scuola Polo provinciale dei Giochi Matematici del Mediterraneo; pertanto, ospiterà sia la Finale di Area che la cerimonia di premiazione.

Ampia soddisfazione per la conferma di questo riconoscimento alla scuola è stata espressa dal Dirigente Scolastico, Prof.ssa Maria Luisa Simanella e dall’insegnante referente provinciale, Anna Maria La Rocca che coordinerà tutte le operazioni connesse allo svolgimento delle prove ed alla premiazione dei vincitori.
“Competizioni come questa aiutano i ragazzi ad avere un rapporto più sereno con la matematica, mettono in gioco capacità logiche di intuizione e di scoperta e sono, inoltre, da stimolo per i docenti, per attivare in classe modalità di lavoro replicabili anche al di fuori delle gare di matematica.” questo il commento espresso dal Dirigente Scolastico nel congratularsi con i piccoli campioni finalisti d’Istituto che il 23 febbraio si confronteranno con i compagni delle altre scuole del territorio.
“Una grande scoperta risolve un grande problema, ma c’è una briciola di scoperta nella soluzione di qualsiasi problema. Il tuo problema può essere semplice, ma se mette alla prova la tua curiosità e mette in gioco le tue capacità di invenzione, e se tu lo risolvi con i tuoi mezzi, puoi provare la tensione e il trionfo della scoperta. Queste esperienze possono creare un gusto per il lavoro intellettuale e lasciare la loro impronta sulla mente e sul carattere per tutta la vita.”( G. Polya )
E di “amici della matematica”, della fantasia e della razionalità che questa scienza porta con sé, la difficile società in cui viviamo ne ha proprio un gran bisogno.

Carmela Valenti- Addetto Stampa II Circolo Didattico “Ruggero Settimo”