aias castelvetranoIl primo “stadio accessibile” in Italia e una mostra creata da Paolo Pininfarina per sottolineare l’importanza del design in ogni ambito della nostra vita e accessibile a tutti, fatto di oggetti, attrezzature e ambienti fruibili autonomamente, anche da parte di utenti con esigenze e abilita’ diversificate.

Sono due dei dieci progetti che hanno ricevuto oggi il “premio Fiaba 2008”, promosso dal Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche, attribuito ai dieci più meritevoli tra Comuni, enti, associazioni, aziende e persone fisiche che si sono distinti per la costruzione del “nuovo” senza barriere e si sono profusi nell’eliminazione di quelle esistenti nel loro territorio con il fine primario di garantire accessibilità e fruibilità universali.

La cerimonia si è svolta giovedì mattina al Motor Show di Bologna, nello stand Miti della Musica Volkswagen, con il presentatore Red Ronnie, la giornalista Carmen Lasorella, il direttore generale di Volkswagen Italia, Massimo Mazza e il presidente di Fiaba, Giuseppe Trieste. “La società – secondo Trieste – deve essere in grado di integrare diversamente tutti, anche le persone con problemi fisici, perché quando si utilizzano capacità mentali e intellettive non esistono barriere. Fiaba e Volkswagen lavorano per questo dodici mesi l’anno, ed è per questo che siamo giunti ormai alla quarta edizione”.

I vincintori sono: A.I.A.S. onlus sezione di Castelvetrano (Trapani); A.I.G., associazione italiana alberghi per la gioventù; i Comuni di Fossacesia (Chieti), Scicli (Ragusa), Piombino; la scuola media statale di Limbadi (Vibo Valentia); Pininfarina Extra; Rotaract Distretto 2100; l’Istituto Comprensivo Igino Petrone (Campobasso); l’architetto Gino Zavanella; Juventus Football Club. Attribuite, inoltre, le menzioni all’associazione “Pro Handicap”, a Flaminia Dalla Chiesa, all’associazione Superamento Handicap di Cerignola. Premio speciale all’atleta Paola Fantato.