ospedale Civico di PalermoE’ stato brutalmente pestato e poi lasciato in fin di vita sull’asfalto Domenico Puccio, 37 anni, il bracciante agricolo che adesso si trova ricoverato in coma all’ospedale Civico di Palermo.

L’uomo, che ha precendenti per reati contro la persona e il patrimonio, non ha mai ripreso conoscenza. Quando i carabinieri, allertati da una chiamata anonima al 112 che segnalava delle urla in via Campobello a Castelvetrano sono arrivati sul posto lo hanno trovato riverso in un apozza di sangue.

Immediati i soccorsi e il trasporto al locale ospedale, dove i medici accertata la gravita’ della situazione ne hanno disposto il trasferimento nel nosocomio palermitano. I carabinieri hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili e al movente. Sono stati ascoltati decine di pregiudicati della zona e perquisite abitazioni tra Castelvetrano e Campobello. Interrogati anche amici e parenti di Puccio, dopo i primi rilievi sul luogo dell’aggressione i militari hanno trovato elementi utili alle indagini.

La pista privilegiata resta quella del movente passionale. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, Puccio aveva da tempo una relazione sentimentale con una ragazza, contrastata pero’ dalla famiglia della giovane.

(ANSA)