castelvetrano carabinieriÈ successo a Partanna dove in tarda serata un operaio di 25 anni stava minacciando ed aggredendo i suoi genitori per farsi consegnare le chiavi della loro macchina. I genitori hanno chiesto aiuto alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano che ha inviato subito una pattuglia della Stazione CC di Partanna sul posto.

All’arrivo dei militari, il giovane ha continuato a minacciare di morte i suoi genitori, terrorizzati, e, nel tentativo di aggredirli nuovamente, si è scagliato contro uno dei carabinieri che cercava di dissuaderlo dal suo intento, frantumandogli gli occhiali da vista. Il giovane, L.R.D., è stato quindi bloccato e condotto in caserma dove successivamente è stato dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Lo stesso, che è stato denunciato anche dai genitori per minaccia aggravata e maltrattamenti in famiglia, è stato detenuto nelle camere di sicurezza della caserma di Castelvetrano in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, che si è tenuta presso il Tribunale di Marsala nella mattinata di ieri. A seguito della convalida il giovane operaio è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Comunicato stampa NormCte del 12.07.2013