Ha avuto inizio ieri (27 agosto), con l’ingresso presso la Caserma “Luigi Giannettino”, sede del 6° Reggimento Bersaglieri, l’esperienza come “militari” di ventinove giovani, venti uomini e nove donne (di età compresa tra i diciotto ed i trenta anni) che, vincitori del progetto “Vivi le Forze Armate”, si addestreranno con i Bersaglieri del Sesto per tre settimane.

Il progetto “Vivi le Forze Armate” in vigore dal 2009, è stato ideato per avvicinare i giovani al mondo militare e per offrire loro l’opportunità di sperimentare ciò che la vita in uniforme rappresenta, trascorrendo un breve periodo in Enti e reparti, insieme ai soldati, marinai, avieri e carabinieri. Questa possibilità di trascorrere alcune giornate, a stretto contatto con i militari, ha consentito loro, fino ad ora, di poter conoscere i valori morali, lo spirito di abnegazione e il senso del dovere, che contraddistinguono da sempre gli uomini in uniforme delle Forze Armate italiane.

Lezioni teorico-pratiche di carattere disciplinare
, formale ed operativo saranno alla base del periodo addestrativo dei giovani bersaglieri, che, ancorchè per tre settimane, permetteranno agli allievi, al termine del corso, di acquisire le conoscenze base tecnico-tattiche del militare e le peculiarità tradizionali della specialità “bersaglieri” dell’Esercito.