La giornata Internazionale delle donne ci ha visti presenti come Civica Amministrazione proprio per sancire, con la nostra partecipazione ad eventi culturalmente e simbologicamente importanti, la volontà di celebrare il ruolo fondamentale della donna nella nostra società. Ruolo che ha conquistato a prezzo di fatiche, violenze, privazioni e tante ingiustizie, ruolo che spesso viene messo in discussione da uomini piccoli, ma che rimane preminente e che auspichiamo che le nuove generazioni possano comprendere appieno, estirpando definitivamente qualsiasi discriminazione.

Ieri mattina l’assessore Giovannella Falco ha presenziato all’Auditorium Stella Maris, nel porto di Palermo, alla manifestazione promossa dalla segreteria regionale della Uil Sicilia con il sostegno dell’associazione Toponomastica Femminile ed il Presidente della V Commissione Consiliare del Comune di Palermo, per la posa di una scultura in bassorilievo che ricorda le ventiquattro vittime siciliane del rogo della Triangle West Company di New York del 25 marzo 1911.

Nel pomeriggio ho partecipato alla cerimonia di scopertura della targa, in memoria delle predette operaie, che l’Associazione Palma Vitae presieduta da Giusy Agueli, in collaborazione con la Fildis e con la Fidapa di Castelvetrano ha organizzato in piazza Giacomo Matteotti. Alla sobria e toccante cerimonia, chiusasi con un lancio di palloncini, hanno preso parte la giornalista Ester Rizzo, il coro dell’I.C. Radice Pappalardo che ha intonato due brani, la Dirigente Scolastica Maria Rosa Barone, docenti e genitori. A seguire ho partecipato alla conferenza organizzata dalla Presidente della Sezione Fidapa di Castelvetrano, dott.ssa Maria Campagna, presso l’aula Magna del Liceo Classico G. Pantaleo, dal titolo “Bambine…..adolescenti …quali diritti violati?”: letture di poesia e prosa con integrazione dei documenti visivi a cura degli alunni dei Licei partecipanti.

La serata si è conclusa al Teatro Selinus con un altro evento dell’associazione Palma Vitae, uno spettacolo forte e particolarmente significativo dal titolo Taddrarite di e con Luana Rondinelli, che ha già riscosso successo in Italia ed all’estero conquistando anche premi prestigiosi. Una giornata intensa che ha celebrato e ricordato sia le conquiste sociali ,politiche ed economiche delle Donne ,sia le discriminazioni e le violenze cui sono state sottoposte e che speriamo possano finalmente avere fine. Una giornata anche all’insegna delle iniziative per rispondere a coloro che continuano a sostenere che la cultura non si più di moda e non trovi più cittadinanza nella nostra comunità.