soldi-belice

Dopo mesi di lavoro, di duro confronto, di riunioni, di concertazione tra Ministeri, Regione Siciliana, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, è stato approvato oggi, in Commissione Bilancio del Senato un emendamento all’articolo 2 comma 13 del testo della legge di stabilità (legge finanziaria dello Stato), primo firmatario il Sen. A. D’Alì cofirmatari i Senatori Simona Vicari, Giampiero D’Alia, Salvo Fleres, che assegna ai comuni della Valle del Belìce 35 milioni di euro, che si vanno ad aggiungere ai 10 milioni già votati dalla Camera dei Deputati, a seguito di un emendamento dell’On. G. Marinello.

Somme che, destinate in massima parte al completamento degli interventi di edilizia privata ed in parte ad opere pubbliche, saranno impegnate sul Fondo di Solidarietà e Coesione 2007-2013, per come definito in dettaglio nell’ultimo tavolo di confronto che s’è tenuto a Roma lo scorso 4 ottobre proprio al Ministero della Coesione Territoriale, presente il coordinatore Nicola Catania che ha svolto un approfondito e puntuale lavoro preparatorio, oltre ad una vera e propria azione di mediazione tecnica-politica.

Il Lavoro è poi proseguito nelle aule delle commissioni parlamentari, dove sono stati concertati gli emendamenti in questione, che oggi (19 dicembre 2012) finalmente hanno trovato il voto favorevole grazie all’impegno politico della deputazione interessata.

nicola cataniaSiamo particolarmente soddisfatti – ha dichiarato Nicola Catania- di essere riusciti ad ottenere questo finanziamento e di aver fatto comprendere in tutte le sedi istituzionali ciò che sosteniamo da anni, relativamente all’ingiustizia e al mancato rispetto dei diritti maturati, che hanno subito le nostre popolazioni; ritengo che sia indispensabile partire da questo risultato per avviare un processo di analisi condivisa che guardi “oltre il terremoto” ed in particolare ad un armonico processo di sviluppo economico delle aree interne del Belice, senza per questo abbandonare le nostre legittime rivendicazioni.

Volevo a nome mio personale e dei 21 Sindaci del Belice ringraziare i Parlamentari che da sempre si sono battuti al nostro fianco, primo fra tutti il Sen. A. D’Ali che non ha mai abbandonato il Coordinamento nelle varie fasi, credendo fino in fondo ad una soluzione doverosa da parte dello Stato, estendendo i doverosi ringraziamenti alla Senatrice Simona Vicari, la cui azione politica è stata preziosa nella fase di approvazione, oltre ai Senatori D’Alia, Fleres, all’ On. Marinello, e tutti gli altri Parlamentari Siciliani che si sono sempre interessati.

Sento inoltre il dovere di ringraziare il Presidente del Senato Renato Schifani, che ha seguito personalmente l’iter dell’emendamento fino al suo esito positivo in commissione.

fonte. www.tempieterre.it