carlo palermoLa mattina del 2 aprile 1985 la mafia aveva deciso di fare un attentato al giudice Carlo Palermo che da quaranta giorni stava indagando su un traffico illecito di armi e droga.

Bisognava farlo tacere, farlo saltare in aria. Quella mattina pero’ per un gioco perverso del destino, saltarono in aria facendoli a pezzi, tre vittime innocenti : Barbara Rizzo e i due figli Salvatore e Giuseppe. Margherita per pura causalità quel giorno invece di andare a scuola con la sua mamma e i suoi fratellini, fu accompagnata da una vicina di casa passando sul luogo dell’attentato pochi minuti prima. Sembrerebbe una trama di un film tragico ma invece è la cruda realtà di quella giornata maledetta del 2 Aprile 1985.

Tre vittime innocenti dilaniate dal tritolo in una strage di mafia. Da quel momento Margherita come in una favola è diventata adulta, ha dovuto superare ostacoli piu’ grandi della sua età, ma non si è mai arresa. Il sacrificio di sua madre e dei suoi fratellini le ha dato la forza per continuare la ricerca della verità. Non si è piu’ fermata. Tramite l’ associazione Libera associazioni, nomi e numeri contro le mafieha continuato a portare avanti il suo progetto di legalità, ha portato la sua testimonianza in tutte le scuole, in convegni, nelle associazioni, nelle piazze.

Il suo impegno contro la mafia è cresciuto giorno dopo giorno,si è fatta portatrice di messaggi preziosi per i giovani raccontando quanto feroce è la mafia che colpisce non solo giudici, forze dell’ordine, politici, giornalisti, ma anche la gente comune.Sulla strage di Pizzolungo ci sono ancora dei punti grigi,mezze verità, assoluzioni,indifferenza di alcuni politici locali.

Un plauso va alla Amministrazione dal Comune di Erice con il sindaco Tranchida che quest’anno ha voluto commemorare ad Erice a partire dal 29 marzo fino al 5 aprile il “ Giorno del ricordo “ in memoria di Barbara Rizzo e i gemellini Giuseppe e Salvatore Asta , organizzando la manifestazione “ Non ti scordar di me “.Per Libera CastelvetranoM. Teresa Nardozza Dal 29 marzo al 5 aprile a Erice tante iniziative per non dimenticare.2008: la Città di Erice istituisce il giorno del ricordo.

Per non dimenticare.

29 MARZO
• ore 8.15 Da Trapani, Piazza Vittorio Veneto, a Pizzolungo1985: la strage mafiosa di Pizzolungo. IV edizione di “Sicilia in … 100 km” a cura dell’ A.S.D. Maratoneta Oltre il Limite. All’arrivo, saluto delle Autorità e premiazioni.
• ore 16.00 Pizzolungo, luogo della stragePrima tappa del Campionato Siciliano“Granfondo di ciclismo” a cura dell’ A.S.D. Unione Ciclistica Polizia di Stato.1 APRILE
• ore 17.00 Chiesa San Michele Arcangelo, via CosenzaIl dr. Carlo Palermo incontra i giovani di Erice
• ore 19.00 Raduno davanti alla Chiesa – Benedizione, FiaccolataPercorso: via Cosenza, via Ravenna, via Villa S. Giovanni, via A. Manzoni, via Firenze, via Sicilia, via Cesarò, via S. Caruso, Scuola polivalente “Giuseppe e Salvatore Asta”.

2 APRILE
• ore 9.30 Pizzolungo, luogo della strageCerimonia ufficiale di commemorazione di Barbara Rizzo e Giuseppe e Salvatore Asta

3 APRILE
• ore 9.00 Seminario Vescovile, via Cosenza“Una storia mai scritta… I ragazzi raccontano” ConvegnoModeratrice: Laura SpanòApertura dei lavori: Giacomo Tranchida, Sindaco di Erice. Conferimento della Cittadinanza Onoraria al dr. Giuseppe Linares
• ore 10.15 Intervento del dr. Giuseppe Linares
• ore 10.30 Saluto delle Autorità
• ore 10.40 I successi dello Stato – Dr. Massimo Russo, Vice Capo Dipartimento Ministero Grazia e Giustizia
• ore 10.50 Presentazione del progetto “Non ti scordar di me …” – Laura Montanti, Assessore alla Pubblica Istruzione di Erice
• ore 11.00 Il profumo delle mimose… Intervista al dr. Carlo Palermoa cura di Anna Maria Piepoli e del gruppo “La scuola per Erice che vogliamo”
• ore 11.10 Quel giorno successe… – S.M.S. “A. De Stefano”
• ore 11.20 Il diritto di cronaca: testi, immagini, emozioni – I.P.S.S.A.R. “Ignazio e Vincenzo Florio”
• ore 11.30 Le parole della danza: re-interpretazione corporea e verbale della tragedia – 1° Circolo “G. Pascoli”
• ore 11.40 Perché anche i più piccoli possano conoscere e capire. La strage di Pizzolungo a fumetti – Ist. Comprensivo “G.Castronovo”
• ore 11.50 Io ho memoria di … Ricordi personali della gente comune – Ist. Comprensivo “G. Pagoto”
• ore 12.00 Quando il destino ti cambia la vita – ITC-ITT “L. Sciascia”
• ore 12.10 La cantata per la festa dei bambini morti di mafia – 2° Circolo “G. Mazzini”

4 APRILE
• ore 9.30 Stadio ProvincialeAmichevole di calcio tra amministratori e impiegati del Comune di Erice e docenti e alunni delle Scuole ericine, con la partecipazione dei giocatori del Trapani Calcio.5 APRILEIV Memorial “Coppa per la legalità” in onore della famiglia Asta a cura della Polisportiva Vado OK, in collaborazione con “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, e la Lega di Pallavolo UISP Regionale
• ore 09.30 Raduno presso il Pala-Cardella delle 4 squadre finaliste provenienti da tutta la Sicilia
• ore 10.00 Gare di qualificazione
• ore 15.00 Visita degli atleti sul luogo della strage
• ore 15.30 Finale 3° e 4° posto
• ore 17.00 Finale 1° e 2° posto
• ore 18.00 Saluto delle Autorità e premiazioni.

www.libera.it