“Stavo facendo il servizio militare a Pordenone, quando seppi che Frank Zappa era in tournée in Italia e avrebbe fatto l’ultimo concerto a Palermo, la mia città, il 14 luglio, il giorno del mio compleanno. Quel giorno con mio padre attraversai tutta l’Italia in auto, da Nord a Sud, ma arrivai tardi al concerto.

Due mesi dopo mio padre morì e la mia vita cambiò completamente”.

Inizia così il nuovo documentario del regista Salvo Cuccia, “1982. L’estate di Frank”, prodotto da Abra&Cadabra di Eleonora Cordaro per Magazzini Einstein – Rai Educational – che andrà in onda il 20 gennaio alle 14 su Rai Storia (Sky 805) e la notte, tra il 26 e il 27 gennaio, all’1 dopo il Tg 3.

Un film dedicato al concerto di Frank Zappa a Palermo, l’unico della sua carriera, ingloriosamente finito a lanci di pietre e lacrimogeni fra polizia e spettatori.

Nel 1982 c’era un ragazzo che come te amava i Beatles e i Rolling Stones ma più di tutti amava Frank Zappa…. quel ragazzo ero io e oggi a distanza di 30 anni dal concerto allo stadio di Palermo finito tra i lacrimogeni della polizia, ripercorro il viaggio di Frank Zappa a Palermo e a Partinico, città da cui suo padre e suo nonno erano partiti per gli USA all’inizio del ‘900. Adesso i figli di Frank, Dweezil e Diva, vanno per la prima volta in Sicilia. E’ un viaggio verso le loro origini siciliane ….