La statua della Madonna dell’Odigritria è oggi tornata a Castelvetrano. La statua marmorea alta circa 160 cm, della Madonna dell’Itria, com’è più conosciuta tra la cittadinanza, di mano ignota fu donata nel 1615 da donna Maria de Marinis, nonna del Principe Giovanni III d’Aragona, al Convento dell’Itria, che si trova a fianco del vecchio ospedale di Castelvetrano, gestito dai Padri Francescani, che ne abitavano l’attiguo convento. Su delega del Sindaco Errante ha preso parte all’evento l’assessore alla cultura, Avv. Daniela Noto.

Circa 15 anni fa dopo la chiusura della detta Chiesa il personale della Soprintendenza prelevò la statua per lavori di restauro, senza mai riconsegnarla. Dopo un lungo iter oggi è stata finalmente riconsegnata alla città che da oggi potrà ammirarla presso la chiesa di San Domenico.

Il primo cittadino ha così commentato:

Siamo orgogliosi di essere riusciti a far tornare dopo quasi un ventennio questa statua molto amata dalla collettività, grazie all’impegno di tutti coloro che negli anni hanno lavorato all’iter per il suo ritorno- ha detto Errante- in particolare l’ing. Giuseppe Taddeo, Don Giuseppe Undari che ha dato la disponibilità ad ospitare l’opera presso la Sistina di Sicilia e Domenico Crescente che ha fornito gratuitamente uomini e mezzi per consentire il trasferimento e la collocazione della statua, alla dottoressa Paola Misuraca, responsabile della Soprintendenza di Trapani, alla Dr.ssa Rossella Giglio per la collaborazione ed al signor Prefetto di Trapani, Dr. Giuseppe Priolo, per aver autorizzato il trasferimento di un bene di proprietà del Fec