L’associazione artistico-culturale Libera-mente in virtù di uno dei principali scopi per cui è nata, ovvero la valorizzazione del nostro contesto territoriale, propone una serata di musica popolare e invita tutti i cittadini della valle del Belice e dintorni che hanno a cuore la cultura e le tradizioni siciliane a prendere parte allo spettacolo dal titolo “A sta terra di ‘ncantu la me vuci”.

L’evento offrirà la possibilità di assistere all’esibizione del cantastorie Ignazio De Blasi, Il cantastorie del Belice, che verrà presentato dall’insigne professore Sergio Bonanzinga, entnomusicologo e docente di etnomusicologia alla facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo.

Libera-mente è un’associazione composta prevalentemente da giovani Castelvetranesi e dei paesi limitrofi che vogliono stimolare la curiosità artistica specialmente nei loro coetanei. Attraverso gli eventi che organizza Libera-mente intende far conoscere ai giovani e non fare dimenticare ai meno giovani le radici siciliane e allo stesso tempo mettere in luce i talenti locali.

Per questo auspichiamo una ampia partecipazione di pubblico alla conferenza-spettacolo avrà luogo domenica 11 dicembre 2011 alle ore 18.30 presso l’Auditorium “L. Perosi” (chiesa del Purgatorio) sito nel sistema delle piazze a Castelvetrano.

In linea con l’intento di mantenere vive le nostre usanze, durante la serata sarà possibile gustare vini locali e prodotti della tradizione culinaria siciliana e alla fine dello spettacolo sarà sorteggiato un cesto natalizio contenente prodotti alimentari e libri offerti dalla libreria Cartomania e dalle scrittrici Castelvetranesi Anna Francesca Calvagno e Irene Bonanno.
Sarà possibile acqusitare i biglietti per il sorteggio nel corso della serata.